Atletica Roma Acquacetosa Atletica Roma Acquacetosa

Home page > Le Gare Fatte > 2012: Chisura con i botti!!

2012: Chisura con i botti!!

Cadetti, Allievi, master: una ghirlanda brillante!

domenica 21 ottobre 2012, di Mario


Cominciamo al contrario, dalla fine; la stagione 2012 si chiude con una staffetta: la staffetta tra le squadre maschili e femminili master di Novara nel weekend del 29-30 Settembre, contestualmente ai CI allievi di Firenze, con i nostri cadetti ai Campionati Italiani a Jesolo. Partiamo dalle squadre master: un manipolo di coraggiosi, sprezzanti del pericolo, nel mezzo di Settembre, hanno preso il destino della squadra nelle loro mani ed hanno deciso di partire; nessuno aveva la certezza delle gare che avrebbe disputato, ma tutti erano pronti alla pugna. Viola agli ostacoli ed al martello più staffetta veloce, la sora Lucia al giavellotto ed alle staffette, Maria Laura si è riscoperta lanciatrice con disco e peso, Diana ha fatto la velocista con 100 ,400 e 4x 400, Loredana i 200 e le staffette, Rebecca lungo, 800 e staffetta, la grande Letizia nei 1500, alto e staffetta del miglio; il ’teppista’ ortopedico newyork(pugli)-ese Mattew Giordano nei 100, nel peso e nella 4x 100, un De Bonis inedito si è dedicato ai salti in estensione, oltre alla ultima frazione della staffetta del miglio, Michelino 1500, 4x100, 5000 (sic, non avete letto male…), Cosimo 1500, 800 e 4x400, Daniele 200 e staffette, Davide disco e giavellotto (oltre ad avere estratto la carta ‘imprevisti’ ed avere rischiato la 4x400…), Marco 5000 e 4x100 (!!), chi scrive 400 pattinati, martello, 4 x 400. Lo so che a leggere così sembra un po’ una squadra alla ‘gruppo TNT’, per chi non legge i fumetti di qualità, alla ‘armata Brancaleone’… ma non è così. Abbiamo interpretato al nostro meglio un impegno preso con tutti gli altri atleti master e con tutte le altre squadre che non si sono qualificate; prendere parte alla finale, se ci si qualifica, è un dovere. Oltre che un divertente piacere, grazie amici.

Nel frattempo, mentre le nostre giunture scricchiolavano sulla pista di marmo di Novara (non ho detto nulla sulla indecenza della location, non è questo il momento), Luca Roveto gareggiava a Firenze sui 200 mt.; il 2011 è stato un anno di passione per Luca, infortuni vari, problemi. Grazie a Pietro ed alla sua naturale tenacia, Luca è risalito piano piano, sino a fare il minimo al centesimo (con discussione…) nell’ultima occasione possibile, poi ha fatto il PB ai Campionati Italiani con 23”08. Bravo Luca, Fortuna velut luna: semper crescis or decrescis. Ora cresce, tieni duro!!!

Passiamo ai cadetti ed alla rappresentativa a Jesolo; avevamo 3 nostri rappresentanti i rappresentativa regionale, un record: Lorenzo Moahmed Santa, sui 300 mt., primo anno nella categoria e 37”24, Anna Gresta, giunta a Jesolo con un personale di 47”44 ed infine Orlando Castellano, in rappresentativa sui 2000 mt. con 6’00”09, ma con il minimo sui 1000 stabilito la settimana prima con 2’41”87. In ordine di apparizione, cominciamo con i 300 di Lorenzo; è doveroso ricordare che Lorenzo era di ritorno da un brutto infortunio al retto femorale, ma si è battuto con coraggio, tenendo sino al 200 e chiudendo in 38”78. Chiude l’anno con il 15° tempo nazionale sui 300, il 5° per i nati nel ’98. L’anno prossimo sicuramente sarà al vertice della nazione nella specialità, pur essendo lui un 800-ista naturale… Passiamo ai 300 hs di Anna Gresta; in batteria si batte molto bene, nonostante l’attacco del primo ostacolo sia con la gamba ‘sbagliata’, sigla il nuovo personale con uno splendente 46”92, che le vale il 3° posto in batteria, il 6° posto nelle qualificazione e quindi l’ingresso alla migliore delle finali. La gara vede la caduta della favorita, e quindi si apre a molteplici possibilità.

Orlando ed Anna a Jesolo
Archiviata la prima giornata di Venerdì, il sabato abbiamo di nuovo Anna in pista alle 15:55; parte per la finale in prima corsia, con un avvio che definire coraggioso è riduttivo… Tuttavia, tiene e sigla un 47”28 che conferma la prestazione del giorno prima e la porta ad un prestigioso 7° posto ai Campionati Italiani! Il suo 46”92 è il 18° tempo in Italia nel 2012.

Poi tocca ad Orlando nei 2000 mt.; giusto per confermare la tradizione, dopo 8 (otto) appoggi dal via, Orlando incespica e cade, poggiando le mani in terra; indomito, continua e rientra ai 150 mt. Il primatista italiano Chiappinelli parte ad un ritmo proibitivo per tutti gli altri concorrenti e sigla la nuova migliore prestazione italiana in 5’29”01. Dietro di lui, due atleti staccano il gruppetto dove si trova Orlando; con il senno di poi e la forza di adesso, avrebbe forse potuto seguire… tuttavia, con il senno necessario in una gara a rappresentative, fa benissimo a restare nel secondo gruppo ed a prenderne il comando a 700 mt. dalla fine; sino a 60 mt. dal traguardo è 4°, poi viene superato da 3 concorrenti e chiude 7° , demolendo il suo personale con 5’52”42, ottavo tempo in Italia nel 2012, dove detiene anche la 26-iesima prestazione sui 1000 mt.

Infine, è da citare anche la prestazione di Flavia Porro nel pentathlon cadette, dove sigla la 45° prestazione italiana con 3.228 punti. Ci sono tutte le premesse per un grande 2013, in particolare le squadre allievi, allieve, cadetti e cadette con le ragazze ed i ragazzi di ‘Doc’ Ambrogi, il gruppo De Bonis, il gruppo Benati; i nuovi allenatori della squadra Andrea Orlandi e Arber Prifti, alla Farnesina, apporteranno anche linfa nuova alle nostre squadre giovanili.

Forza ARA, ad majora! Daje!


| Mappa del sito | Area riservata | SPIP | Contattaci |Area Ara |