Atletica Roma Acquacetosa Atletica Roma Acquacetosa

Home page > Analisi Tecniche e Formazione > Un’analisi della 4x400 maschile agli Europei di Berlino 2018

Un’analisi della 4x400 maschile agli Europei di Berlino 2018

sabato 18 agosto 2018, di Mario


Rispetto all’analisi di Sandro Donati sulla staffetta 4x400 maschile effettuata dalla Nazionale Italiana a Berlino, pubblicata da Queenatletica, mi permetto di portare il seguente contributo.

 

Innanzi tutto, c’è una piccola inesattezza nel calcolo della somma degli Stagional Best dei nostri atleti; nel calcolo viene utilizzato per Michele Tricca il PB di 46”09 anziché lo SB di 46”21, ottenendo così un valore di 3’02”36 contro l’effettivo valore di 3’02”48; se si volevano usare i PB, allora si sarebbe dovuto indicare 45”12 per Galvan anziché lo SB di 45”17. I valori esatti dei PB e degli SB di tutti gli staffettisti e le relative somme dei tempi, compresi quelli degli italiani, si trovano nelle tabelle che seguono.

Riguardo i parametri che concorrono al raggiungimento della prestazione ottimale in staffetta rispetto agli SB esiste, rispetto a quanto indicato nell’articolo, un altro parametro decisivo: le “condizioni al contorno”; in queste condizioni vanno ovviamente incluse le condizioni ambientali (temperatura, pioggia, vento, etc.), lo svolgimento della gara (si tratta della più veloce gara alla corda del panorama atletico, con importanti risvolti tattici, non solo di distribuzione dello sforzo), ed alcuni aspetti di minore, ma rilevabile importanza, come la qualità della pista. Si tratta ovviamente di aspetti difficilmente misurabili come valore assoluto, ma stimabili in funzione di quanto fatto, nelle medesime condizioni, dagli avversari; se infatti tutte le staffette partecipanti alla medesima gara non dovessero aver fatto prestazioni particolarmente significative rispetto alla somma degli SB, questo ragionevolmente deve far supporre condizioni ambientali non favorevoli alla prestazione.

Di seguito l’analisi, staffetta per staffetta, staffettista per staffettista, dei tempi (ufficiali dal sito EAA) per frazione, dei PB e della loro somma, degli SB e della loro somma.

La differenza tra la somma dei PB ed il tempo effettivamente realizzato dalla staffetta è in rosso, se la somma dei PB è addirittura migliore del tempo realizzato, in verde se nella staffetta di Berlino c’è stato un ‘guadagno’ rispetto a tale somma.

Stessa cosa per gli SB.

 

Belgio 1°

 

Frazione

PB

SB

Dylan Borlee

46,1

45,55

45,55

Jonathan Borlee

44,76

44,43

44,87

Sacoor

44,7

45,03

45,03

Kevin Borlee

43,91

44,56

45,07

179,47

179,47

179,57

180,52

2'59"47

 

2'59"57

3'00"52

Differenziali da prestazione:

0,1

1,05

Gran Bretagna 2°

 

Frazione

PB

SB

Yosuif

46,1

44,54

45,3

Cowan

45,25

45,34

45,45

Hudson-Smith

44,77

44,48

44,63

Rooney

44,24

44,45

45,73

 

180,36

178,81

181,11

3'00"36

 

2'58"81

3'01"11

Differenziali da prestazione:

-1,55

0,75

Spagna 3°

 

Frazione

PB

SB

Husillos

45,8

44,73

44,73

Bua

44,62

45,25

45,25

Garcia

44,8

45

45,48

Hortelano

45,56

44,69

44,69

 

180,78

179,67

180,15

3'00"78

 

2'59"67

3'00"15

Differenziali da prestazione:

-1,11

-0,63

Francia 4°

 

Frazione

PB

SB

Vaillant

45,6

45,25

45,25

Hanne

45,49

45,44

46,09

Atine

45,31

45,39

45,93

Jordier

45,68

45,59

46,19

 

182,08

181,67

183,46

3'02"08

 

3'01"67

3'03"46

Differenziali da prestazione:

-0,41

1,38

Polonia 5°

 

Frazione

PB

SB

Zalewski

46

45,11

45,11

Omelko

45,49

45,14

46,09

Kvawczuk

45,06

45,65

45,78

Duszynski

45,72

45,98

46,67

 

182,27

181,92

183,65

3'02"27

 

3'01"88

3'03"65

Differenziali da prestazione:

-0,39

1,38

Italia 6°

 

Frazione

PB

SB

Scotti

46,4

45,84

45,84

Tricca

45,2

46,09

46,21

Re

45,88

45,26

45,26

Galvan

44,86

45,12

45,17

 

182,34

182,31

182,48

3'02"34

 

3'02"31

3'02"48

Differenziali da prestazione:

-0,03

0,14

Repubblica Ceca 7°

 

Frazione

PB

SB

Tesar

46,7

45,73

 

Maslak

44,2

44,79

45,59

Sorm

45,7

46,2

46,68

Snejdr

46,4

46,69

46,69

 

183

183,41

 

3'03"00

 

3'03"41

non valutabile

Differenziali da prestazione:

0,41

 

Germania 8°

 

Frazione

PB

SB

Schneider

47

45,82

45,82

Junker

45,46

46,17

46,17

Dammermann

46,49

45,94

45,94

Trefs

45,74

45,7

45,7

 

184,69

183,63

183,63

3'04"69

 

3'03"63

3'03"63

Differenziali da prestazione:

-1,06

-1,06

 

Come è facile verificare, nella gara di Berlino il miglioramento maggiore rispetto agli SB è stato realizzato da Francia e Polonia con 1”38, seguiti dalla squadra vincitrice, ovvero il Belgio, di 1”05; miglioramenti che direi nel complesso contenuti, con due situazioni (Spagna e Germania) addirittura di ‘inversione’, ovvero la somma degli SB migliore rispetto alla prestazione ottenuta.

Coloro che hanno avuto miglioramenti maggiori rispetto agli SB, sono stati coloro per i quali la somma dei Personal Best era migliore; in sostanza, sembra che i margini per ottenere un grande risultato in staffetta (grande in relazione agli SB), sia legato alle ‘potenzialità assolute’ degli staffettisti; insomma, un atleta che ha corso ‘forte’ in carriera è in grado di rifarlo in staffetta, anche se non nella sua migliore stagione.

La graduatoria delle staffette basata sui PB:

Posizione

somma PB

Nazione

Somma PB

Posizione effettiva

Finale

Gran Bretagna

2’58”81

Belgio

2’59”57

Spagna

2’59”67

Francia

3’01”67

Polonia

3’01”92

Italia

3’02”31

Repubblica Ceca

3’03”41

 

Germania

3’03”63

Come si può notare, si è verificata una sola inversione di posizione, del Belgio al primo posto a discapito della Gran Bretagna; il Belgio d’altro canto è la nazione che si è potuta (?) permettere la follia, opinione di chi scrive, di non far correre la gara individuale all’unico atleta realmente in grado, quest’anno a livello europeo, di contrastare il Campione Europeo Hudson-Smith.

Per quanto riguarda la graduatoria relativa alla somma degli Stagional Best, non entra nel computo la Repubblica Ceca, per la quale uno staffettista (Tesar) ha nel 2018 solo tempi indoor.

 

La graduatoria delle staffette basata sui SB:

Posizione

somma SB

Nazione

Somma SB

Posizione effettiva

Finale

Spagna

3’00”15

Belgio

3'00"52

Gran Bretagna

3’01”11

Italia

3’02”48

Francia

3’03”46

Germania

3’03”63

 

Polonia

3’03”65

Repubblica Ceca

 

 

 

 

Rispetto a questa graduatoria, le inversioni sono tre, ovvero la retrocessione della Spagna, superata da Belgio e Gran Bretagna, la retrocessione dell’Italia, superata da Francia e Polonia, la retrocessione della Germania, superata da Polonia e Repubblica Ceca; in tutti i casi, è stato ristabilito un ‘ordine’ legato ai Personal Best.

Di seguito, alcune considerazioni:

 

·       Le condizioni ambientali non erano favorevoli a grandi prestazioni. Questa affermazione si evince da due fatti: il miglioramento rispetto agli SB ed ai PB è stato estremamente contenuto per tutte le staffette; il tempo dei primi frazionisti, la cui prestazione è la meno influenzabile da fattori come tattica di gara, tempo al cambio, etc., è stato mediamente molto peggiore dello SB, a dimostrazione di quanto detto.

·       La corrispondenza tra Personal Best e prestazione della staffetta è stata alta. Mediamente, gli atleti con migliori PB in carriera sono riusciti ad esprimersi meglio rispetto a quanto si sarebbe supposto rispetto allo SB (fatta eccezione probabilmente per gli spagnoli). E’ come se in staffetta i migliori avessero una ‘riserva prestazionale’ da giocarsi nelle grandi manifestazioni in staffetta.

·       La prestazione della staffetta italiana, in relazione al valore dei frazionisti, è stata in linea con le altre squadre. Non si è trattato di una prestazione eccezionale per la squadra italiana, né dal punto di vista cronometrico (ma questo può essere giustificato dal primo punto), né dal punto di vista della posizione (è stata superata da due nazionali, Francia e Polonia, con una somma di SB peggiore); tuttavia, sia Francia che Polonia hanno una somma di PB migliore di quello della nazionale italiana ed hanno messo in campo una solidità complessiva che probabilmente è legata a questo aspetto. La somma degli SB della nazionale italiana coincide sostanzialmente con la somma dei PB, quindi la ‘riserva prestazionale’ è sostanzialmente ridotta rispetto al altre nazionali. Infine, sembra difficile ipotizzare un potenziale ingresso della Nazionale Italiana nelle prime tre, visto che le prime tre nazionali (Belgio, Gran Bretagna e Spagna) sopravanzano gli Azzurri di almeno 2”7 secondi per la somma dei PB e più di un secondo per la somma degli SB. Ovviamente il quarto posto, mancato per soli 26 centesimi, era ampiamente alla portata, ma gli avversari, come la Polonia Campione del Mondo Indoor 2018, erano sicuramente di tutto rispetto.

 

 

 


| Mappa del sito | Area riservata | SPIP | Contattaci |Area Ara |